Partecipazione Pubblica nel Processo decisionale per iniziative ambientali

Abbiamo parlato dello sviluppo storico della partecipazione pubblica nella governance ambientale. Ora cerchiamo di scoprire le modalità di partecipazione pubblica nel processo decisionale ambientale. Anche se coinvolgere con successo le persone nel processo decisionale ambientale è una sfida, la partecipazione inclusiva e significativa è un contenuto fondamentale per il raggiungimento di obiettivi sostenibili e ambientali.

Partecipazione Formale

Da anni si osserva un rapido aumento degli approcci formali nella partecipazione pubblica. Tali approcci di partecipazione formale e convenzionale, inclusi incontri pubblici, assemblee di cittadini e altri processi di consultazione, sono spesso guidati dalle autorità pubbliche per promuovere la partecipazione pubblica.

I settori governativi di solito invitano le persone a condividere preoccupazioni e opinioni e ad impegnarsi nel processo decisionale ambientale attraverso l’approccio della “democrazia partecipativa”. Questo approccio coinvolgente rimodella il processo amministrativo in un processo decisionale collaborativo. In alcuni contesti, la partecipazione del pubblico è obbligatoria nel processo decisionale ambientale. Ad esempio, è obbligatorio coinvolgere il pubblico e le parti interessate pertinenti e raccogliere le loro opinioni nella valutazione dell’impatto ambientale, nella pianificazione dell’uso del suolo urbano, ecc.

decisioni

L’approccio più avanzato di partecipazione formale include il processo di scambio di informazioni e comunicazione deliberativa, noto come “democrazia deliberativa”. Cioè, le autorità o le organizzazioni sociali riuniscono un gruppo di cittadini o parti interessate per deliberare su questioni ambientali e prendere decisioni razionali. Andando oltre la comunicazione a due sensi, il processo deliberativo consente la condivisione e la co-creazione che gettano le basi per la comprensione reciproca e facilitano la risoluzione dei problemi. Le critiche per la deliberazione includono che i partecipanti devono essere di mentalità aperta per garantire il successo e che i gruppi emarginati siano ancora svantaggiati, il che aumenta le disuguaglianze.

sustenibile

Partecipazione Informale

Anche il modo informale di partecipazione potrebbe essere utile e compensare alcuni deficit di partecipazione formale. A differenza della partecipazione formale che favorisce i gruppi privilegiati, la partecipazione al di fuori delle autorità istituzionalizzate amplia le opportunità per i cittadini di impegnarsi nel processo decisionale. Gli approcci comuni, forum della comunità, workshop ed eventi, possono fornire feedback e input ai responsabili delle decisioni. Sebbene in generale, i partecipanti non influenzino direttamente le decisioni finali, questi approcci portano i cittadini con una consapevolezza più ampia, una conoscenza più informata, atteggiamenti più chiari e fiducia prima della partecipazione formale. Portare i cittadini alle discussioni conferisce inoltre potere ai cittadini nel processo decisionale.

sustenibilità

Tuttavia, la partecipazione formale e informale sono spesso legate insieme. Ciò richiede la collaborazione delle autorità pubbliche e della società civile. La società civile può creare spazio per la partecipazione del pubblico sfruttando le proprie reti influenti principalmente attraverso approcci di partecipazione informali. Le ricerche mostrano che le preferenze dei partecipanti, la comunicazione bidirezionale o basata sul dialogo e la governance multilivello hanno un impatto significativo sui risultati ambientali. La creazione di un ambiente vivibile e sostenibile richiede l’impegno proficuo di tutti i settori a tutti i livelli della società. La partecipazione pubblica è, quindi, lo strumento chiave per promuovere la collaborazione con le parti interessate e i cittadini e generare risultati ambientali significativi.

ambientale

Bibliografia

1 Fung, A. (2006). Varieties of participation in complex governance. Public Administration Review, 66(Supp.), 66-75.

2 Bozhinova, K. (2014). Environmental Governance and Public Participation.

3 Berry, L.H, Koski, J., Verkuijl, C., Strambo, C. and Piggot, G. (2019). Making space: how public participation shapes environmental decision-making. Discussion brief. Stockholm Environment Institute.

Related Articles

About The Author

Yunyue Peng

Master in Nature Management at the University of Copenhagen, focusing on public participation and citizen action in nature conservation and sustainable development.